La vuota retorica della strategia di Lisbona

Il programma di riforme economiche approvato a Lisbona, nel 2000, dai capi di Stato e di governo dell’Unione Europea, noto come La Strategia di Lisbona  aveva  come obiettivo principale di raggiungere entro il 2010 una spesa del 3% in Ricerca e Sviluppo da parte dei paesi membri. Solo la Germania e i paesi del Nord Europa sono vicini a questo traguardo mentre il resto degli Stati Membri sono lontanissimi da questo obiettivo. Se la violazione di una innumerevole serie di parametri finanziari viene penalizzata dalla Commissione Europea, non si ha notizia di una qualche forma di pressione (che pure si può immaginare) per far rispettare agli stati gli accordi della Strategia di Lisbona. Che appunto rimane un esercizio retorico. Siamo nella società e nell’economia della conoscenza: ma siamo chi?

#RischioPrevisioni – Rischio e Previsioni, cosa ci dice la scienza sulla crisi

 

Diapositiva011

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s