Tag Archives: Michele Boldrin

Polemiche sul mio libro

Ha suscitato un vespaio di polemiche  (non sempre pertinenti) il mio post dedicato alla discussione con Michele Boldrin sul mio libro. Senza entrare nel merito di varie obiezioni cui ho già ampiamente risposto riporto qualche commento aggiuntivo per replicare apertamente a vari commenti che sono stati fatti sui social network.

Continue reading Polemiche sul mio libro

Alcune note a margine della discussione con Michele Boldrin

DSC_7595

In questo post discuto di alcuni dei punti sollevati durante la discussione con Michele Boldrin a Venezia. 

  1. La disastrosa capacità previsionale degli economisti neoclassici è un dato di fatto attestato da qualsiasi studio in materia (si veda qui e anche qui). Per Boldrin tuttavia non è obiettivo della teoria fare previsioni e anzi anche lui è dell’opinione che la teoria preveda che non si possano fare previsioni in accordo dunque con quanto sostiene il premio Nobel per l’economia Robert Lucas:

Continue reading Alcune note a margine della discussione con Michele Boldrin

Video della presentazione a Venezia con Zorzi, Billio, Boldrin

veneiza

Presentazione del libro  #RischioPrevisioni Rischio e Previsioni, cosa ci dice la scienza sulla crisi di Francesco Sylos Labini. Dibattito all’Università Ca’ Foscari di Venezia, Aula Baratto, con Michele Boldrin, Monica Billio e Andrea Zorzi.

La mia tesi è riassunta nei seguenti punti:

  1. Le previsioni nella scienza servono a verificare le teorie e le ipotesi alla base di queste
  2. L’economia neoclassica ha fallito sia a prevedere la crisi del 2008 che tutte le recessioni avvenute dagli anni ’80 al 2012 (si veda anche qui).
  3.  Questo è avvenuto in quanto l’economia neoclassica, e i modelli costruiti in base a qeusta, poggia su delle ipotesi che non sono consistenti con la realtà.
  4. Dunque l’economia neoclassica ha fallito completamente ed è una pseudo-scienza proprio in quanto non è in grado di spiegare né prevedere nulla.
  5. Anzi l’economia neoclassica  ha dato supporto all’idea che i mercati liberi vanno all’equilibrio in maniera naturale e dunque deregolamentando e liberalizzando i mercati si sono create le condizioni per il regime di instabilità che ha dato luogo alla crisi.

La tesi di Michele Boldrin è questa [ndr: questo è quello che ho estratto io, citazioni quasi letterali, ma ovviamente fa fede il video]: Continue reading Video della presentazione a Venezia con Zorzi, Billio, Boldrin