La formazione e l’innovazione

Conferenza  “La formazione e l’innovazione”, 19 aprile alle ore 20,45  a Treviglio (Bg) presso l’Istituto Oberdan in viale M. Merisio 14.

 

tr1.pngtr2.png

Advertisements

Rischio e previsione. Cosa può dirci la scienza sulla crisi.

trPer l’astrofisico Sylos Labini economisti e politici avrebbero bisogno di adottare una mentalità scientifica perché la scienza può aiutare a capire la crisi economica e può fornire soluzioni originali. Ogni giorno ci viene ripetuto che esistono delle leggi di mercato, la domanda e l’offerta, che condizionanole nostre vite. Queste norme appaiono come ‘naturali’ quanto la legge di gravità, e gli economisti, utilizzando equazioni e modelli matematici, sono percepiti come gli scienziati destinati a comprenderle e a interpretarle. Ma veramente possiamo fidarci delle previsioni dell’economia come di quelle della fisica? Ancora di più: l’economia è davvero una scienza? A questa prospettiva Sylos Labini contrappone le intuizioni offerte dalla fisica moderna prendendo in considerazione i recenti sviluppi sullo studio dei sistemi caotici e complessi.

Link

Il flagello del neoliberismo

Presentazione del libro di Andrea Ventura “Il flagello del neoliberismo. Alla ricerca di una nuova socialità” che si terrà nell’ambito della manifestazione “Libri Come” all’Auditorium Parco della Musica, venerdì 16 marzo alle 20. Insieme  all’autore e a me interverranno Andrea Filippi,  segretario nazionale Fp Cgil Medici,  Donatella Coccoli, giornalista di Left.

Meno tasse (universitarie) per tutti

TagCloudProgramma

. …Abbassare le tasse universitarie, le terze più alte d’Europa, nel paese con il minor numero di laureati per fascia età è dunque urgente; eliminarle per i redditi bassi è anche una misura giusta e di equità sociale; eliminarle per i redditi alti, ad aliquote fiscali invariate, è invece una misura che deve essere calibrata in maniera tale da non rivelarsi regressiva. Inoltre, per azzerare le tasse servono circa due miliardi, una cifra dello stesso ordine di quella necessaria per rimettere in carreggiata il sistema universitario dopo i tagli degli anni passati: basti pensare al problema dei precari, del reclutamento, del finanziamento della ricerca di base, delle borse di studio, ecc. Una forte riduzione delle tasse con un aumento della progressività è dunque possibile e auspicabile da subito ma la misura va formulata tenendo conto del quadro generale….

(Articolo completo su ROARS)